La provincia di Salerno è una zona viticola ricca di sfaccettature che per le peculiarità del territorio presenta vigneti che sono l’espressione della cultura contadina tipica dei diversi comprensori.
Si va dalle vigne della “Viticoltura Eroica” della Costiera Amalfitana, passando per il parco regionale dei monti Picentini fino ad arrivare alle variegate ed a volte aspre colline del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, in una terra ricca di storia e di Miti. La superficie totale provinciale a coltura specializzata copre poco più di tremila ettari.

 

I VITIGNI IDONEI ALLA COLTIVAZIONE NELLA PROVINCIA DI SALERNO

A bacca bianca: Fiano, Falanghina, Greco, Malvasia, Moscato, Ripolo, Ginestra, Fenile e Pepella.

A bacca nera: Aglianico, Piedirosso, Barbera, Primitivo, Aglianicone, Sciascinoso, Tintore.

 

I VINI A D.O.P. (denominazione di origine protetta)

CILENTO
nelle tipologie: Aglianico, Fiano, Rosso, Rosato, Bianco.

CASTEL SAN LORENZO
nelle tipologie: Barbera, Moscato, Moscato Spumante, Moscato Passito, Moscato Lambiccato, Aglianicone, Bianco, Rosso e Rosato.

COSTA D’AMALFI
nelle tipologie: Bianco, Bianco Passito, Bianco Spumante, Rosso, Rosso Passito e Rosato.

 

I VINI A I.G.P. (indicazione geografica protetta)

PAESTUM

COLLI DI SALERNO